Conosci Facebook e scopri come avere successo per il tuo hotel


Per capire come funziona un sistema, spesso il modo migliore è uscire dal sistema e vederlo da fuori. Io passo la vita connessa, per lavoro e non solo, ma ormai la ruotine ha preso il sopravvento.

Come tutti noi, passo una quantità enorme di tempo su Facebook, per gestire le mie pagine, quelle dei clienti, aggiornarmi e restare in contatto con i miei amici.

Logico chiedersi cosa abbia Facebook di così straordinario da aver creato tale dipendenza e assuefazione nelle persone, in fin dai conti è un sistema vuoto.

Infatti Facebook è una struttura, ma i contenuti li generano tutti i suoi utenti, non c’è il “Signor Facebook” che scrive qualcosa, ma sono le persone che ne fanno parte a scrivere continuamente. Allora cos’ha di così tanto speciale?

Io la risposta ce l’ho, e proviene da tanti anni a contatto con le persone in hotel, nel marketing e nel customer service.

Il processo di comunicazione si sviluppa tra una sorgente, che parla per generare un’azione, ovvero l’ascolto.

Nessuno parla o comunica, se non ha un interlocutore.

Con i social network, potenzialmente, ho milioni di interlocutori.

Ecco il successo di Facebook, le persone vogliono essere ascoltate. Non importa da chi, non importa se succede realmente o meno, ma il vero successo di Facebook, come quello del web 2.0 (quasi 3.0), sta nella possibilità di condividere pensieri, parole emozioni attraverso dei sistemi che mi garantiscono che qualcuno le ascolterà. L’ascolto è il più importante segnale di affetto.

Come può un individuo avere la stessa possibilità nella vita reale? Abbiamo tempo, persone o situazioni così frequenti, così accessibili da fornirci le stesse occasioni di essere ascoltati?

La risposta è no, assolutamente no. Viviamo in un mondo frenetico dove si paga l’analista per farsi ascoltare.

Ma oggi i mercati, come anticipato dal mio tanto amato Clue Train Manifesto nel 1994, sono CONVERSAZIONI, le persone parlano nel web, e si aspettano che qualcuno le ascolti.

Cosa bisogna quindi imparare da Facebook? Che le persone vogliono essere ascoltate. Se una struttura ricettiva e tutto il suo staff riesce veramente a comprendere come creare valore attraverso l’ascolto dei propri clienti, in breve tempo otterrà risultati straordinari in termini di reputazione e vendite.

Articolo di Simona Ciccalè


Informazioni su Simona Ciccalè

Dal 2008 opera attivamente nel settore dell'hotellerie, prima come responsabile marketing e commerciale, poi come consulente e formatore in web marketing, revenue management e gestione aziendale per albergatori. Dal 2015 collabora con l'azienda Talent Garden come start up manager per lo sviluppo nazionale ed internazionale del network di coworking più grande d'Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *