Trivago per albergatori, domande e risposte.


Il 29 ottobre Trivago ha tenuto un live webinar gratuito per albergatori per la gestione della sezione Trivago Hotel Manager.

Il webinar ha focalizzato la discussione su come gli albergatori possono migliorare la propria scheda nel portale e ottimizzare i contenuti da inserire. Questa esigenza deriva dai numeri che sono emersi dall’osservatorio Trivago sul traffico nel sito sia dal mercato Italia che dal mercato straniero. (qui le slide)

trivago italia

Fonte Trivago Italia

Tra le regioni maggiormente ricercate dal mercato estero per il 2014 ai primi posti Veneto, Lazio e Friuli Venezia Giulia.

Allo stesso tempo ci sono alcune regioni italiane che hanno sono maggiormente ricercate dal mercato Italia.

Trivago Hotel Manager offre diversi strumenti gratuiti che gli albergatori possono utilizzare per migliorare la conversione e l’ingaggio dei visitatori. Sono stati illustrati da Giorgia Valagussa, responsabile Hotel Relations (potete contattarla qui).

I suoi consigli:

Contenuti testuali: inserire i contenuti, ove possibile, in tutte le lingue disponibili. Scrivere testi e presentazioni personalizzate e uniche per Trivago, senza copiare dal proprio sito.

Foto: da una ricerca effettuata dall’osservatorio di Trivago è emerso che  per la foto del profilo le immagini da utilizzare sono quelle relative all’edificio esterno e alle camere. Per quanto riguarda le altre immagini  , per migliorare la performanza della vostra scheda, utilizzate foto ad alta definizione e qualità.

Questi i requisiti: max 10 mega, almeno 2000 pixel di larghezzA, formato .jpg.

Inoltre, anche per offrire un’immagine fresca della vostra struttura, le immagini vanno utilizzate per raccontare la vostro struttura attraverso, anche in questo caso, la tecnica del visual story telling. Partite dalle stagioni, inserendo quindi immagini dalla struttura, dei dintorni, e dei servizi nei diversi periodi dell’anno. Il vostro hotel ha tanto da offrire? Se gli albergatori per primi non ne sono convinti, non convincerete neanche i potenziali ospiti.

Se invece siete consapevoli che la vostra struttura possa offrire tanto, beh mostratelo. Sopratutto se non avete modo di scrivere testi in tante lingue, ricordate che le immagini parlano tutte le lingue del mondo.

Il ranking, ovvero la posizione con la quale la vostra struttura risulta nella ricerca è il risultato di un complesso algoritmo che, come quello di Google, analizza molteplici fattori. Tra questi la qualità e quantità del contenuto che inserite, il numero di portali con cui avete contratti/camere in vendita, i prezzi e la reputazione.

Durante il webminar sono state rivolte diverse domande dagli albergatori in linea; qui di seguito le principali con relative risposte.

1) Come funziona Trivago? Trivago è un metamotore che va a cercare le strutture che hanno contratti con  altri canali (Ota, Portali di Prenotazione etc). Da lì  estrae i dati e i prezzi. Se avete un contratto, per esempio con Booking, dopo circa un mese dall’attivazione della vostra scheda su Booking, la vedrete anche su Trivago.*Alla richiesta del cliente che cerca la sua soluzione migliore, il motore di Trivago risponde con una serie di risultati relativi alla località, al prezzo, ai filtri inseriti e al contenuto della schede inserito dagli hotel.

2) Recensioni su Trivago? Da Agosto gli utenti non possono più recensire le strutture su Trivago. Le recensioni presenti sono quelle presenti negli altri portali. Le recensioni lasciate precedentemente rimangono.

3) Prenotazioni direttamente dal sito dell’hotel? E’ possibile richiedere che oltre ai principali portali di prenotazione, come Booking, il cliente che cerca l’hotel possa anche prenotare direttamente dal sito dell’hotel, se quest’ultimo dispone di un booking engine tra quelli (per ora) supportati da Trivago

4) Trivago funziona solo per gli hotel? No, Trivago funziona con tutte le strutture ricettive che abbiamo un contratto con O.T.A.

5) Trivago provvedere alla traduzione automatica dei testi? No, ogni hotel deve provvedere a formulare i testi nelle varie lingue che desidera.

Per chi ancora non ha curato la propria scheda, conTrivago Hotel Manager si inizia da qui, entrate nella sezione “Mio account” in alto a sinistra, dove dovete inserire tutti i dati della struttura, e nella barra di navigazione a destra cliccate su “assegna hotel” per rivendicare la vostra struttura.

 

Articolo di Simona Ciccalè


Informazioni su Simona Ciccalè

Dal 2008 opera attivamente nel settore dell'hotellerie, prima come responsabile marketing e commerciale, poi come consulente e formatore in web marketing, revenue management e gestione aziendale per albergatori. Dal 2015 collabora con l'azienda Talent Garden come start up manager per lo sviluppo nazionale ed internazionale del network di coworking più grande d'Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *