Pedala per il Mare e Vedo a colori: dove inizia la promozione di una destinazione

Domenica 22.06.2014 si è tenuta a Civitanova la “Pedalata per il Mare” un evento completamente gratuito organizzato nel contesto dei festeggiamenti per l’assegnazione della Bandiera Blu al comune di Civitanova Marche e per l’inaugurazione del progetto d’arte a cielo aperto ideato da Giulio Vesprini “Vedo a Colori”.

pedala per il mare

Circa un centinaio di partecipanti, piccoli, grandi, mamme, nonni e nonne, tutti armati di bici, caschetti, e passione per il mare. L’organizzazione tecnica è stata affidata alla nascente community di Marche Bike Life.

Fatta questa premessa introduttiva, cos’è stato “pedala per il mare”? Un momento di condivisione attiva e partecipata tra i cittadini e la città. In un contesto come quello civitanovese, non è una ricorrenza frequente.

Questa città da troppo tempo ha lasciato troppo spazio alle macchine e agli interessi di alcuni, cos’è una città a misura d’uomo, qui penso ce lo ricordiamo in pochi. Viviamo in uno spazio che non ci appartiene più, la strada delle macchine, le piazze delle macchine, i marciapiedi dei commercianti, sembrano tutti schierati contro ogni forma di “pedonalità” e “vivibilità” di questo territorio. Almeno per qualche ora Civitanova è tornata ad essere la mia città.

partenza in bicicletta

“Riprendiamoci la città” a questo ho pensato, e in questo contesto s’integra il progetto di Giulio Vesprini “, grafico artista, che da anni cerca di rivalutare con opere e installazioni uno dei pochi posti ancora rimasto ai cittadini, alla città, alla sua cultura e alla sua storia: il porto di Civitanova Marche.

I porti nel mondo, sono spesso luoghi non vivibili, a volte pericolosi, a Civitanova invece  questo spazio è rimasto intatto, aperto, in cui è possibile respirare un po’ di noi. Giulio, sostenuto anche dall’assessore Giulio Silenzi di Civitanova Marche, ha così ben pensato di farlo diventare un museo a cielo aperto grazie al progetto “Vedo a Colori”. Non murales né graffiti, ma vere e proprie opere d’arte sui muri del porto di artisti invitati e provenienti da tutta Europa.300 metri di pareti dipinte, 10 week end di lavoro, Il grigio lascia spazia ad una miriade di colori e di pensieri, le pareti del molo, non sono più confini, ma diventano porte verso l’altrove.

vedo a colori

L’arte comunica bellezza e visioni, la bellezza salverà il mondo, aiuta gli occhi, le visioni aprono confini. Vedo a colori è progetto semplice, ma di forte impatto, nato dalla passione di chi vive la città, nato dalla dedizione di chi crede in quello che fa, e nato dalla condivisione di ciò che di più prezioso ognuno ha, il proprio tempo.

Se un cittadino ama la sua città, ne sarà inevitabilmente testimone, quando qualcosa ci rende felici, è nostro istinto condividerlo. Quando chi vive un territorio ama quel territorio, se ne prenderà cura, si sentirà coinvolto per la sua tutela, si farà vanto del suo orgoglio e della sua appartenenza. E’ questa la leva su cui oggi bisogna insistere per promuovere il proprio territorio come destinazione turistica, di viaggio, ed è proprio questo tipo di esperienze di condivisione che eventi come “pedala per il mare” generano.

hey you

Nella Regione Marche, grazie alla notevole attività del Social Team della Regione, abbiamo la dimostrazione palese di come la passione dei cittadini per il proprio territorio, inneschi un effetto moltiplicatore di condivisione del proprio attaccamento al territorio. Condivisione che crea sinergie, adesione e promozione del territorio spontanea da parte di locals.

E’ proprio questo il cuore del progetto che sto portando avanti insieme al mio team Reali it, un’idea visionaria di rivalutazione delle destinazioni turistiche attraverso gli occhi di chi vive nel territorio.

I primi testimoni e le prime attrazioni di un  territorio siamo noi, i cittadini che lo vivono, se ne vantano stimolando così l’interesse di chi vorrebbe o potrebbe visitarlo. Un viaggiatore è un cittadino temporaneo di una destinazione, non dimentichiamolo mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: