Facebook per hotel. Veloce ed efficace 2


La storia

Ho iniziato a gestire la pagina di un amico della sua Baguetteria, come favore,  stava lì “impolverata” da un pò, seppur pubblicizzata in tutto il materiale cartaceo.

Budget zero, non era proprio il mio settore, ma avevo carta bianca.

Facevo fatica a trovare contenuti d’effetto dovevo andare io a fare foto ogni tanto, non riuscivo a creare contenuti di “valore”, il proprietario non aveva tempo di mandarmi le foto etc..

Le visualizzazioni dei miei post erano ridicole. Non mi sono inventata niente di nuovo, tanti brand già lo fanno.

Mi è venuto in mente di creare un “auto generatore” di contenuti, per poter ottenere il mio scopo in maniera semplice e efficace: condivisione, diffusione e ottimizzazione dei tempi a costo quasi zero.

 

the selfie

Questo è un selfie

D’accordo con la proprietà abbiamo quindi deciso di lanciare il progetto, molto artigianale, #selfieconbaguette ovvero chi vuole partecipare si fa un selfie con lo smartphone mentre mangia la baguette, punta il telefono sul qr code esposto nel locale e la condivide sul profilo facebook,  fatto ciò riceve un benefit.  

Risultato?

E’ bastato coinvolgere qualche amica, le visualizzazioni sono passati da 10/12 a post a 60/70 nel giro di due giorni con 20 like in più. La portata dei post, è aumentata del 1.127% . Le interazioni spontanee sono state, solo il 15.4, 414.

insight baguette

I dati degli ultimi tre giorni

Ora questo è un esempio semplice, parliamo di numeri piccoli, ma io mi rivolgo a chi ha modo di far poco, ma per questo deve farlo al meglio. 

Se sei un albergatore e non hai tempo di gestire contenuti potresti optare per una soluzione simile.

Ovviamente non è una soluzione adatta a tutti gli hotel, né a tutti i reparti, ma potresti individuare il vostro punto di forza e farlo auto-promuovere ai vostri clienti.

Cosa produce questo per il vostro prodotto/identità ?

Contenuti originali, testimonials, engagement, viralità e soprattutto conversazione, la vostra pagina face book diventa un’agorà di condivisione.

La vostra attività sarà quella di monitorare e controllare i contenuti.

L’attività sui social quindi non basta, è importante capire che le attività che si fanno sul web non fanno parte di un “altro” mondo.

La coordinazione tra le azioni “in house” di una struttura ricettiva e quelle sul web offrono dei risultati indubbiamente più performanti. ( il coinvolgimento del personale è sempre d’obbligo)

Quante attività simili potreste fare nelle vostre strutture ricettive?

Lasciate che i clienti condividano i propri contenuti, dietro corrispettivo di un benefit ovviamente.

Non parlate di concorsi né di premi, che in Italia è un disastro provare a farli, ma magari offrite un aperitivo al bar, un gadget, una stupidaggine, e così non dovrete preoccuparvi di mettervi lì a cercare contenuti interessanti, targettizzati e potenzialmente virali o di postare continuamente foto ritoccate della vostra struttura.

Vi offro dei consigli utili e semplici? Se no scrivetemi perché, così esco anche io dalla mia autoreferenzialità, se si potreste ricambiare il favore condividendo il mio articolo :).


Informazioni su Simona Ciccalè

Dal 2008 opera attivamente nel settore dell'hotellerie, prima come responsabile marketing e commerciale, poi come consulente e formatore in web marketing, revenue management e gestione aziendale per albergatori. Dal 2015 collabora con l'azienda Talent Garden come start up manager per lo sviluppo nazionale ed internazionale del network di coworking più grande d'Europa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti su “Facebook per hotel. Veloce ed efficace